Ustioni infantili poco conosciute anche dai genitori

1389

Le ustioni dei bambini piccoli sono spesso poco considerate dai genitori. È quanto sostiene uno studio realizzato da alcuni ricercatori dell’Università del Queensland, che hanno condotto uno studio su 500 madri. Dall’analisi è emerso che soltanto un terzo conosce le principali cause di ustione nei bambini piccoli, e soltanto una su 10 sa per quanto a lungo sarebbe opportuno applicare il trattamento corretto.

Le scottature da bevande calde sono risultate la principale causa di ustioni infantili in Australia e in molte altre nazioni sviluppate, un dato che è rimasto immutato negli ultimi 15 anni. Circa il 75% di queste ustioni si registra nei bambini al di sotto dei 24 mesi di età, e il presente studio è stato condotto per valutare il problema. Secondo l’autrice Jacqueline Burgess, i genitori di bambini in questa fascia d’età devono essere particolarmente vigili nel preparare e consumare bevande calde, mantenendole fuori dalla portata dei bambini, talvolta impedendo del tutto l’accesso alla cucina.

Nello studio è stata inoltre testata un’app che fornisce informazioni utili per il trattamento immediato delle ustioni, proponendo successivamente test e quiz il cui punteggio dava accesso diretto a premi tangibili, come accessi al cinema o buoni per il supermercato. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Injury Prevent online 2018.