Tumori ginecologici: bisogni e esperienze delle pazienti

269

Si è recentemente svolta la diretta Tumori Ginecologici: Informazione, Percorso di Cura e Qualità di Vita, rivolta a raccogliere bisogni ed esperienze delle pazienti e dei pazienti affetti dalle patologie oncologiche e onco-ematologiche di maggior impatto sanitario e sociale. Questa prima diretta si è focalizzata in particolare sui tumori della sfera genitale femminile: tumore dell’ovaio, tumore dell’endometrio, tumore della cervice uterina e tumore della vulva. “Cresce il bisogno di accompagnare le donne colpite da un tumore ginecologico nel lungo e faticoso percorso di diagnosi e cura”, dichiara Annamaria Mancuso, presidente di Salute Donna Onlus e coordinatrice del gruppo La Salute: Un Bene da Difendere, un Diritto da Promuovere. “Il nostro intento è quello di non lasciarle sole anche perché, come emerge dal report dell’indagine conoscitiva da noi realizzata di recente sui tumori ginecologici, si rilevano ancora diverse zone d’ombra sull’assistenza e sui trattamenti. Le donne avvertono l’esigenza di avere una più completa informazione e di avere accesso alle innovazioni diagnostiche e terapeutiche. Si tratta di temi che interessano tutte le donne, giovani e meno giovani, ma anche seppur indirettamente gli uomini, mariti o compagni, padri, figli o fratelli.”

A commentare i dati dell’indagine conoscitiva condotta sui pazienti nei mesi precedenti e a rispondere alle domande delle persone collegate è stata l’oncologa ginecologa Domenica Lorusso, responsabile UOS Programmazione Ricerca Clinica della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS di Roma; ha inoltre partecipato alla diretta Fabrizia Galli, vicepresidente di aBRCAdabra onlus, tra le maggiori Associazioni che sostengono i portatori di mutazione genetica BRCA e le loro famiglie.