L’origine comune di due tumori femminili: ovaio e mammella

1289

Secondo uno studio di alcuni ricercatori della Boston University School of Medicine due tumori femminili potrebbero avere una stessa origine. Si tratta del tumore della mammella e di quello ovarico. “Anche se il cancro al seno e quello ovarico sono clinicamente distinti in modo netto, la nostra analisi ha scoperto molte sovrapposizioni, soprattutto per quanto riguarda le alterazioni genetiche ed epigenetiche”, ha dichiarato l’autore dello studio, il prof. Sibaji Sarka. Ma perché questa stessa origine per entrambi i tumori? I ricercatori, confrontando i cambiamenti genetici del tessuto connettivo ed epigenetici comuni tra le cellule del cancro al seno e quelle del cancro ovarico, hanno osservato che i geni selezionati, tra cui alcuni oncogeni e oncosoppressori, sono alterati in modo simile per entrambi i tipi di tumore. Lo studio presenta anche un nuovo modello che spiega come i geni promotori della crescita potrebbero essere epigeneticamente “accesi” e come questi geni potrebbero essere epigeneticamente “spenti” nella formazione delle cellule del cancro. Questi risultati sono stati pubblicati sull’International Journal of Molecular Sciences e potrebbero portare a nuove terapie più efficaci per entrambi i tipi di tumore. Per le donne al di sotto dei 55 anni il tumore al seno è la prima causa di morte: una patologia che nel mondo registra 1 milione di nuovi casi l’anno, 40.000 dei quali in Italia. La Lombardia è purtroppo ai primi posti: ogni anno sono circa 7.400 le donne lombarde che ricevono una diagnosi di tumore al seno, 1.500 quelle che non ce la fanno. Tuttavia, grazie alla diagnosi precoce e a terapie sempre più mirate ed efficaci, un numero crescente di pazienti arriva alla guarigione, mentre l’aspettativa di vita è in costante aumento. Il cancro all’ovaio è dovuto alla proliferazione incontrollata delle cellule dell’organo, il più delle volte a partenza dalle cellule epiteliali (ovvero non da quelle che producono gli ovuli). Anche le cellule germinali possono però essere all’origine di una forma tumorale.