Una trasfusione per “ringiovanire” le ovaie

1455

Attraverso una terapia sperimentale, una “trasfusione” (in utero e ovaie) di sangue trattato in centrifuga per ottenere plasma ricco di piastrine (le particelle che presiedono alla coagulazione del sangue), il ricercatore greco Kostantinos Sfakianoudis, della Clinica Genesis di Atene, è riuscito a “ringiovanire” le ovaie di donne in menopausa o sterili. Addirittura due di queste donne sono poi riuscite a rimanere incinte con la fecondazione assistita. Attualmente questa terapia è in uso per favorire la guarigione di lesioni tendinee e di altra natura ma in questo caso è stata impiegata nel trattamento di donne o in menopausa precoce o con problemi di fertilità. Una delle pazienti, una quarantenne tedesca che aveva inutilmente tentato la fecondazione assistita per ben sei volte, è riuscita a concepire (sempre con fecondazione in provetta) ed è ora al quinto mese di gravidanza. Un’altra, una donna olandese che era andata incontro a menopausa precoce, dopo il trattamento ha visto tornare il proprio ciclo mestruale ed è rimasta incinta con la fecondazione in vitro (ma ha poi avuto un aborto spontaneo). A oggi, le donne sottoposte a trattamento con il loro stesso sangue sono 180 donne; Sfakianoudis sta pianificando di allestire un vero e proprio trial clinico in Usa e in Grecia.