Sostituzione mininvasiva della valvola mitralica

1357

Secondo uno studio australiano la sostituzione mininvasiva via transcatetere della valvola mitrale (TMVR) sembra essere sicura ed efficace in pazienti selezionati affetti da insufficienza sintomatica (MR). La protesi mitralica è stata impiantata con successo in 28 dei 30 pazienti. Dall’analisi dei risultati si è evinto che l’insufficienza residua è risultata di grado zero in 27 soggetti, mentre è stato osservato un solo decesso post-operatorio a causa di una polmonite e della conseguente insufficienza respiratoria. L’elettrocardiogramma ripetuto dopo 30 giorni in 26 dei 27 pazienti che vivono con la protesi ha dimostrato un’insufficienza di grado zero in tutti, ad eccezione di un paziente che ha presentato un lieve rigurgito. L’ecocardiografia ha mostrato una riduzione della frazione di eiezione ventricolare sinistra (FEVS) dal 47,1% al basale al 41,3% a 30 giorni e un indice del volume del ventricolo sinistro telediastolico diminuito da 90,1 ml/m2 al basale a 72,1 ml/m2 a 30 giorni. Non si sono verificati ictus né infarti del miocardio. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of American College of Cardiology.