“Sleep texting”, messaggi inviati anche nel sonno

994

Con l’espressione sleep texting si indica l’invio di messaggi appena prima di prendere sonno o mentre ancora si è addormentati senza poi averne coscienza al risveglio; il fenomeno è in aumento tra adolescenti e studenti universitari. È quanto emerge da una ricerca condotta dalla Villanova University e pubblicata sul Journal of American College Health. I ricercatori hanno studiato 372 soggetti: “La maggior parte dei ragazzi non ricordava di aver mandato il messaggio e quindi non sapeva né a chi lo aveva mandato né che cosa avesse scritto; fatto non è strano, perché le persone che si svegliano dopo aver dormito più di qualche minuto non sono in grado di ricordare gli attimi prima del prendere sonno”, spiega Elizabeth B. Dowdell, autrice dello studio. Lo sleep texting è strettamente correlato al sonno interrotto e si riflette inevitabilmente sulla qualità del sonno e dunque sul rendimento scolastico, con squilibrio emotivo, stanchezza e difficoltà a concentrarsi.