Settembre, mese della sindrome dell’ovaio policistico

148

Il mese di settembre è dedicato alla sensibilizzazione sulla sindrome dell’ovaio policistico (SOP), un disturbo riproduttivo che colpisce le donne in età fertile, che ne soffrono tra l’8-13%. Sebbene sempre più conosciuto, la diagnosi genera ancora molti dubbi. Per aumentare la consapevolezza di questo disturbo e aiutare le donne a conoscersi e prendersi cura della propria salute, IVI, specializzata nella riproduzione assistita, ha creato una guida e una campagna di normalizzazione attraverso l’hashtag #SOPnoSTOP con cui condividere sintomi e testimonianze di donne nel proprio cammino verso la maternità. “Siamo consapevoli della mancanza di conoscenza di questo disturbo. Quindi questa guida è nata per informare in dettaglio sulla SOP e per essere in grado di agire dal punto di vista medico ed emotivo”, dichiara la dott.ssa Daniela Galliano, specialista in Ostetricia, Ginecologia e Medicina della Riproduzione, responsabile centro PMA IVI di Roma. “Conoscere le implicazioni che questa sindrome può avere sulla vita delle donne che ne soffrono è il primo passo per affrontarla con tranquillità.”