Sabato 19 febbraio Open Day informativo per le vaccinazioni pediatriche in tutto il Piemonte

233

Sabato 19 febbraio, su tutto il territorio piemontese, le famiglie con bambini tra 5 e 11 anni avranno un’occasione per avere notizie dettagliate sui vaccini pediatrici nel corso dell’Open Day informativo della Regione. Potranno recarsi con accesso diretto senza prenotazione in 16 ospedali o centri vaccinali, dove verranno accolti da pediatri e esperti in grado di fornire tutte le informazioni sulla vaccinazione per i più piccoli e rispondere alle domande. Sarà possibile contestualmente anche vaccinare i propri bambini. Regione Piemonte ha anche realizzato, con la collaborazione dei pediatri di Fimp, Cipe e Simpef e dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino, un volantino con le risposte alle domande più frequenti che i genitori pongono sull’argomento.

Inoltre, Regione Piemonte ha inviato una lettera alle famiglie piemontesi per invitare i genitori a vaccinare i propri figli, sensibilizzandoli sui rischi della malattia da Covid anche per i bambini e fornendo le principali informazioni sul vaccino che possano aiutare nella libera scelta di vaccinare i più piccoli. Nella lettera si ricorda che per vaccinare i propri bambini basta manifestare l’adesione sul portale ilpiemontetivaccina.it, in seguito alla quale si ricevere l’sms con data e ora dell’appuntamento.

“Sono iniziative che abbiamo voluto intraprendere per sensibilizzare i genitori che non lo hanno ancora fatto sull’estrema importanza che riveste la vaccinazione dei propri figli”, dichiarano il presidente della Regione, Alberto Cirio, e l’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi. “Questi 2 anni di pandemia hanno dimostrato che il Covid colpisce anche in età pediatrica in forme più o meno forti a seconda dei casi e di pregresse condizioni di salute”, dichiara la prof.ssa Franca Fagioli, direttrice del Dipartimento di Patologia e Cura del Bambino Regina Margherita e direttrice dell’Oncoematologia Pediatrica della Città della Salute di Torino. “Per questo motivo è indispensabile vaccinare i nostri bambini, perché è stato dimostrato che il vaccino è sicuro ed è l’unica arma per combattere il Covid.”

“Vaccinare il proprio figlio è un gesto d’amore, il non farlo un’occasione persa”, dichiarano i medici pediatri piemontesi attraverso Domenico Careddu (Fimp), Gabriella Marostica (Cipe) e Vincenzo Roffredo (Simpef). “Protegge i vostri bambini ed i loro contatti e permette loro di ritornare ad una vita normale. Noi siamo a disposizione delle famiglie per fornire tutte le informazioni che possano chiarire i loro dubbi e le loro domande.”

Anche nell’età infantile, l’infezione da SARS-CoV-2 può comportare rischi importanti per la salute: 6 bambini su 1.000 hanno bisogno di cure in ospedale e per 1 su 7mila è necessario il ricovero in terapia intensiva, ricordano gli esperti. Non è possibile escludere la comparsa di complicazioni neanche in casi asintomatici, nei quali può manifestarsi la sindrome infiammatoria multisistemica, una malattia rara ma grave che colpisce contemporaneamente molti organi e che può risultare particolarmente aggressiva.

Sulla platea complessiva di 247mila bambini dai 5 agli 11 anni residenti in Piemonte, 43mila sono immunizzati naturalmente perché hanno avuto il Covid negli ultimi 6 mesi. Sono quindi 204mila i 5-11enni attualmente vaccinabili. Al momento hanno aderito in 89mila, e di questi 71mila hanno già ricevuto la prima dose (circa l’80% degli aderenti) e oltre 45mila hanno completato il ciclo vaccinale. Tutti gli aderenti nella fascia 5-11 anni hanno già la convocazione. Nel caso di bambini o ragazzi in isolamento o quarantena che in questi giorni non possono presentarsi agli appuntamenti previsti, la Regione riprogramma la somministrazione del vaccino immediatamente dopo l’uscita dal provvedimento contumaciale.