Il ruolo della microflora intestinale nelle malattie del fegato

185

Sono in aumento le ricerche scientifiche che mettono in evidenza l’influenza della flora intestinale nella malattie epatiche. Per questo è stato condotto uno studio che indagasse il potenziale ruolo della microflora intestinale nella previsione della progressione dei pazienti con epatite B in diversi stadi non cancerosi. Nello studio sono stati arruolati 266 pazienti con epatite B in diversi stadi e 31 soggetti sani di controllo: 217 soggetti sono stati sottoposti a 165 sequenziamenti genici rRNA. Dall’analisi dei dati si è evinto che la diversità delle specie nei pazienti portatori di Hbv risultava nettamente incrementata, mentre risultava diminuita nei pazienti con epatite B cronica, cirrosi ed insufficienza epatica acuta su substrato cronico. È inoltre emerso che le diverse comunità microbiche risultavano altamente correlate agli indicatori clinici e al punteggio nella scala Child Pugh. I cambiamenti nella comunità microbica erano altamente correlati agli andamenti del metabolismo dell’ospite, i quali a loro volta erano correlati allo sviluppo dell’epatite B. Oltre al raffronto fra pazienti con epatite cronica C e pazienti con cirrosi, è stato possibile identificare anche flore specifiche. Lo studio è stato pubblicato su Gut Pathogens.