Rossetti, burrocacao e rischio glutine per i celiaci

3406

Nonostante la ricerca scientifica faccia numerosi passi avanti, a proposito celiachia i rischi di annidamento del glutine non finiscono mai: sotto accusa finiscono infatti anche rossetti e burrodicacao. In attesa di ulteriori conferme, al momento, l’unica terapia davvero efficace rimane quella di evitare gli alimenti e le bevande senza glutine. Purtroppo, seguire una dieta esclusivamente gluten-free non è così facile come sembra e per questo è necessario capire dove potrebbe effettivamente nascondersi. Secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, il glutine nascosto sarebbe onnipresente, dai farmaci agli additivi alimentari, dai condimenti alle salse, per arrivare anche ai rossetti e burrocacao. In particolare, sono state analizzate quantità di glutine escrete in feci e urine di persone celiache che seguivano una dieta gluten-free, ma che continuavano a manifestare sintomi dell’intolleranza da moderati a gravi. I ricercatori avrebbero così stimato che questi adulti erano ancora esposti a una media di 150-400 mg di glutine al giorno. I pazienti affetti da celiachia che hanno ancora sintomi dovrebbero dunque rivalutare le loro diete sotto la guida di un medico o di un dietologo e valutare anche ogni sostanza con cui entrano in contatto. Occorre inoltre sottolineare che le stime sull’esposizione al glutine in questo studio sono indirette e basate su diverse ipotesi non dimostrate, e necessitano per questo di ulteriori conferme.