Rischio cardiovascolare in donne con calcificazioni arteriose mammarie

317

Secondo una ricerca condotta dalla Kaiser Permanente Division of Research di Oakland, California, le calcificazioni arteriose mammarie rilevate nel corso di mammografie possono risultare associate a un rischio più elevato di malattie cardiovascolari nelle donne in menopausa. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno esaminato le cartelle cliniche di un gruppo di oltre 5mila donne di età compresa tra 60 e 79 anni, che avevano ricevuto almeno 1 screening regolare con mammografia digitale presso le strutture del Kaiser Permanente della California del Nord tra il 24 ottobre 2012 e il 13 febbraio 2015. Gli studiosi hanno valutato la salute generale delle donne, seguite attraverso le cartelle cliniche elettroniche per un periodo di circa 6,5 anni successivamente alla mammografia per scoprire quali tra queste pazienti avessero avuto un infarto o ictus o sviluppato altri tipi di malattie cardiovascolari, come l’insufficienza cardiaca. Dall’analisi dei dati è emerso che le partecipanti con calcificazioni arteriose mammarie presenti in mammografia presentavano anche il 51% in più di probabilità di sviluppare malattie cardiache o un ictus rispetto alle pazienti senza calcificazioni. La ricerca è stata pubblicata su Circulation: Cardiovascular Imaging.