Revocata l’autorizzazione per l’anticorpo monoclonale Bamlanivimab contro il Covid-19

298

La FDA ha determinato che i benefici noti e potenziali del Bamlanivimab, anticorpo monoclonale contro Covid-19, se somministrato da solo, non superano più i rischi noti e potenziali per il suo uso autorizzato. Per questo, sempre la Food and Drug Administration statunitense ha revocato l’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) che consentiva la terapia con anticorpi monoclonali sperimentali Bamlanivimab, quando somministrato da solo, da utilizzare per il trattamento di COVID-19 da lieve a moderato negli adulti e in alcuni pazienti pediatrici. L’agenzia ha stabilito che i criteri per il rilascio dell’autorizzazione non sono più soddisfatti e ha revocato l’EUA. Il 9 novembre 2020, sulla base della totalità delle prove scientifiche all’epoca disponibili, la FDA aveva emesso un EUA a Eli Lilly and Co. autorizzando l’uso di emergenza del solo Bamlanivimab per il trattamento di COVID-19 da lieve a moderato negli adulti e pazienti pediatrici (dai 12 anni di età e dal peso di almeno 40 kg) con risultati positivi del test virale diretto SARS-CoV-2 e che sono ad alto rischio di progressione verso COVID-19 grave e/o ricovero ospedaliero.