Regno Unito. A giugno prevista la sperimentazione della terza dose di richiamo

189

Matt Hancock, ministro della Salute britannico, annuncia in conferenza stampa che il Regno Unito sta per avviare “il primo studio clinico al mondo” sugli effetti di una terza dose di richiamo del vaccino per il Covid-19. Lo studio ha visto lo stanziamento da parte del governo di 19,3milioni di sterline (22,4milioni di euro) e sarà condotto dal Servizio Sanitario Nazionale (Nhs). Saranno esaminati gli effetti di 7 diversi vaccini: AstraZeneca, Pfizer-BioNTech, Moderna, Novavax, Valneva, Janssen e Curevac. L’avvio è previsto per giugno e coinvolgerà circa 3mila soggetti di tutte le età vaccinati con prima dose tra dicembre e gennaio. “Può essere che alcuni gruppi di età non necessitino di un richiamo e altri sì”, dichiara il prof. Saul Faust, chief investigator dello studio, della University of Southampton. I dati raccolti consentiranno di valutare l’opportunità di un richiamo nella stagione invernale, generalmente caratterizzata dal picco di infezioni respiratorie.