Quarta dose, Ricciardi: “Presto per parlarne”

256

Riguardo al Covid-19, in questi giorni sono principalmente due le novità a cui si guarda con interesse in Italia: la fine dello stato di emergenza e la quarta dose. Se per la prima sono arrivate rassicurazioni da parte di Mario Draghi, per la quarta dose sono invece molti gli interrogativi che permangono. Interesserà nuovamente tutti gli italiani o solo le persone maggiormente esposte a rischi, come i sanitari? Per Walter Ricciardi, consigliere scientifico del ministro della Salute, è ancora prematuro parlarne. “Le case farmaceutiche stanno sperimentando vaccini che coprono da tutte le varianti perché si è visto che quelli attuali dopo alcuni mesi cominciano ad avere delle defaillances non contro la malattia ma contro l’infezione. Fino a che non arriveranno questi nuovi preparati, bisognerà allargare per gradi la platea della quarta dose: prima i grandi anziani e poi i più esposti al rischio, cioè gli operatori sanitari. Specialmente prima dell’inverno.”