Peste suina. Angelo Ferrari commissario per l’emergenza. A oggi, 21 casi positivi su 120 carcasse rinvenute

417

Angelo Ferrari, direttore dell’Istituto sperimentale Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, è stato nominato commissario per l’emergenza di peste suina. La nomina è avvenuta nel corso dell’incontro svoltosi a Roma tra il ministro della Salute, Roberto Speranza; il ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli; il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti; il vice presidente, con delega all’Allevamento, Alessandro Piana. “Si incomincia a delineare una mappatura precisa del focolaio in attesa di un quadro definitivo che attendiamo a breve, sperando di limitare ulteriormente la zona critica per poi procedere con gli abbattimenti selettivi che si rendono necessari e svincolare possibilmente dalle limitazioni ministeriali parte degli areali”, dichiara Piana. “Occorre iniziare quanto prima con il sostegno dei danni diretti ed indiretti subiti dagli allevatori del comparto suinicolo.” Sulla base degli ultimi dati disponibili, sono 120 le carcasse rinvenute tra Piemonte e Liguria, di cui 21 (rispettivamente 14 e 7) risultate positive alla peste suina africana.