Perché quasi 1 over65 su 10 è soggetto a cadute

290

Le maggiori difficoltà di caduta degli over65 sembrano dipendere dall’ambiente domestico ma una buona percentuale sarebbe da imputare anche all’eccessiva distanza da negozi per l’acquisto di prodotti di prima necessità e dai servizi sociosanitari. In particolare, dai dati del sistema di sorveglianza Passi d’Argento, si evince che quasi 1 over65 su 10 è soggetto cadute e che in 1/5 dei casi queste portano al ricovero ospedaliero. Nel periodo 2016-2019, il 9% degli intervistati ha dichiarato di essere caduto nei 30 giorni precedenti l’intervista e nel 19% dei casi è stato necessario il ricovero ospedaliero di almeno 1 giorno. Le cadute avvengono per lo più all’interno della casa (64%) e sono più frequenti con l’avanzare dell’età, fra le donne, tra chi ha molte difficoltà economiche e tra i residenti del meridione. Dall’analisi degli aspetti riguardanti l’ambiente di vita emerge che il 35% degli ultra 65enni intervistati dichiara di avere difficoltà nell’accesso ai servizi sociosanitari, in particolare i servizi della Asl, o ai negozi di generi alimentari e di prima necessità. Il 61% degli intervistati riferisce di avere almeno un problema strutturale nell’abitazione in cui vive e il 15% percepisce il proprio quartiere poco sicuro. Il 66% degli intervistati ha ricevuto consigli su come proteggersi dalle ondate di calore; la percentuale sale in alcune Regioni del Sud Italia, come la Campania o il Molise.

fonte: ISS