Parkinson, la seconda malattia neurodegenerativa per dimensione in Italia

371

Parkinson? Quanti luoghi comuni sulla seconda malattia neurodegenerativa per dimensione in Italia dopo l’Alzheimer. Oggi nel nostro Paese si contano circa 250mila persone affette da questa patologia, mentre nel mondo arriviamo a circa a 4milioni. Sono questi i dati che raccontano la storia di una malattia che coinvolge in maniera progressiva le cellule nervose che producono dopamina causando rallentamento motorio, difficoltà nella deambulazione e in molti casi anche tremore È una disfunzione molto complessa ed eterogenea che necessita di informazioni corrette, oltre che di un percorso di cura specifico e personalizzato.
L’Accademia LIMPE-DISMOV, aderente alla Società Italiana di Neurologia, insieme alla Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus, organizza per l’undicesimo anno consecutivo la Giornata Nazionale Parkinson. “Il Parkinson è una malattia che provoca un forte impatto sulla qualità di vita. I fattori della malattia associati allo stress, sia in fase iniziale che avanzata, influenzano la qualità della vita dei pazienti e dei caregivers (familiari e assistenti). Per questo è necessario un sostegno attraverso un’azione informativa capillare e corretta”, afferma il prof. Pietro Cortelli, Presidente della Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus, Ordinario di Neurologia dell’Università di Bologna. “Su queste basi è nata l’idea della Giornata Nazionale Parkinson.”

“La Società Italiana di Neurologia ritiene fondamentale che l’interazione tra centri Parkinson e Associazioni dei Pazienti sia una delle sue mission prioritarie ed è lieta di sostenere le iniziative della XI Giornata Nazionale Parkinson”, sottolinea il prof. Gioacchino Tedeschi, Presidente della Società Italina di Neurologia, Ordinario dell’Università della Campania L. Vanvitelli. Ogni realtà territoriale organizzerà, quindi, dei momenti di incontro e confronto tra medici e pazienti per far fronte a qualsiasi tipo di richiesta. A Torino, Milano e Napoli i centri organizzeranno un unico evento aperto ai pazienti. Non mancheranno, inoltre, le iniziative di raccolta fondi che si concentreranno nella capitale presso il nuovo centro di aggregazione culturale della Capitale, Palazzo Merulana, e il prestigioso Conservatorio di Musica Santa Cecilia. Nelle altre regioni i centri saranno aperti per offrire preziose informazioni; l’elenco completo dei centri e delle relative attività è sul il sito fondazionelimpe.it.