Clicmedicina s.r.l.

Clicmedicina s.r.l.

Banner SPA
Banner Bayer

Genova Anno IX - n. 52 - 18.12.2012 Pagine Nazionali

aggiornamenti
del 21/12/2012

La salute in fumo nuovi passi in Europa

Al termine di un iter lungo e travagliato, la proposta per la revisione della direttiva sui prodotti da tabacco è stata approvata ieri 19 dicembre 2012 nel tardo pomeriggio dalla Commissione Europea. La novità sostanziale riguarda i prodotti che dovranno recare sui pacchetti immagini che, attraverso l’enfatizzazione del rischio e del danno che il tabacco causa alla salute di tutti noi, convincano i fumatori a limitare o eliminare il consumo. In attesa del vaglio del Parlamento Europeo ALT - Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus e rappresentante italiano di EHN - European Heart Network esprime soddisfazione per questo passo avanti contro il fumo ancora oggi un’abitudine molto diffusa nelle donne e nei giovani. Se nel 1994 solo 9 donne su 100 erano fumatrici, le ultime statistiche europee ci dicono che le tabagiste in Italia, dai 15 anni in su, rappresentano ora il 23% della popolazione femminile.

Da tempo l’Associazione porta avanti campagne di informazioni sull’importanza della prevenzione delle malattie cardio e cerebro vascolari da Trombosi. Malattie, queste, causate dalla formazione di un trombo che occlude i vasi, formatosi grazie all’azione di una squadra di complici, di cui il fumo è un attore principale. L’impatto del consumo di tabacco in alcuni soggetti che sono più fragili anche per ragioni genetiche non è da sottovalutare. Con qualunque altro fattore di rischio il fumo si allei (ipertensione, stress, colesterolo alto, inattività fisica, obesità, pillola antifecondativa) crea un mix esplosivo.

Correggere i fattori di rischio riduce le possibilità di incorrere in una malattia da Trombosi, epidemia dei nostri giorni, che grava pesantemente sulle economie europee. In tempi di crisi, come quelli che oggi attraversiamo, un incremento del prezzo delle sigarette, che si avvicini a quello medio europeo potrebbe permettere di raccogliere le risorse necessarie per investire in campagne di prevenzione.

Sul tema dei costi delle malattie cardiovascolari da Trombosi e dell’investimento in prevenzione ALT ha convocato una conferenza stampa aperta al pubblico che si terrà il 6 febbraio 2013 a Milano, presso Palazzo Clerici. Per ulteriori informazioni visita il sito trombosi.org
 

Una em@il al Signor Ministro della Salute “Il fumo causa impotenza sessuale” Scriviamolo sul Pacchetto di Sigarette

 

Carissimo Prof Girolamo Sirchia, Egregio. Sig. Ministro della Salute,
ho molto apprezzato la “sua” campagna antifumo. Ritengo comunque che qualcosa di molto elementare ma importante Le sia sfuggito: il rapporto tra Fumo e Impotenza Sessuale. Numerosi lavori scientifici presenti in letteratura hanno definitivamente accertato che “ con le sigarette anche l’amore va in fumo”. Il fumo rappresenta quindi un fattore di rischio “certo” per la potenza sessuale maschile e anche femminile. In particolare è stato calcolato che l’incidenza dell’impotenza sessuale per un fumatore è quasi doppia rispetto a un soggetto non fumatore. Proprio per questo alcuni governi europei sul pacchetto di sigarette hanno già scritto che il “fumo nuoce alla salute e determina Impotenza Sessuale”.

Perché sul pacchetto delle nostre sigarette non si riporta anche la scritta che il fumo causa impotenza? Perché non si propone tutto questo anche a livello europeo nel semestre della nostra presidenza?

In Attesa di un Suo riscontro La Saluto con Viva Cordialità

Aldo Franco De Rose
clicmedicina.it