Queste pagine sfruttano gli standard avanzati W3C, sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati W3C



 

 

Attenzione: per poter usufruire del servizio di risposta dallo specialista occorre essere iscritti alla news-letter. Vi verrà fornita una password da inserire nell'oggetto della vs. email.

 

 


Mia moglie non vuole fare più sesso



Gentile Dottore, ho mia moglie che da un po' di tempo non ha desiderio di fare sesso, nonostante io stia tentando in tutti i modi a provarci finiamo sempre per litigare perchè lei mi dice che non vuole essere forzata a farlo e per questo motivo mi sento molto trascurato e frustrato. Ma stranamente qualche mese fa lei ha lavorato con una assicurazione e sull'ufficio aveva conosciuto un collega con il quale lavorava fianco a fianco perchè si recavano insieme dai clienti a proporre polizze sulla vita e quindi andavano sempre in giro in macchina. E quindi fin dal primo giorno di lavoro lei ha cominciato a parlarmi di questo collega fornendomi tutti i particolari su di lui, diceva che era carino, aveva gli occhi azzurri come piacevano a lei e vestiva sempre in giacca e cravatta. Io la ascoltavo senza dare troppo peso a quello che diceva, ma stranamente in quel periodo (perchè adesso non lavora più lì) facevamo sesso più spesso, e ogni volta durante il rapporto mi diceva che avrebbe voluto provare almeno una volta con un altro uomo per vedere cosa si provava, insomma voleva provare cose nuove proponendomi di fare altrettanto con un altra donna, raccontandoci poi le rispettive avventure. E in quel periodo lei era molto eccitata tanto che una sera lo facemmo ben tre volte consecutive provando ogni volta posizioni diverse, e lei riuscì in breve tempo ad avere due orgasmi (evento unico in 14 anni di matrimonio) e mentre lo facevamo lei mi diceva di immaginare di farlo con un altro e tutto questo la rendeva particolarmente eccitata e su di giri. Ma da quando lei ha lasciato quel lavoro (perchè l'ho voluto io), abbiamo fatto sesso raramente fino a non farlo più per mesi, e ancora adesso passo le notti in bianco. Gentile Dottore mi dia lei un consiglio per risvegliare il desiderio sessuale in mia moglie la prego, farei qualsiasi cosa per riuscirci ma ho bisogno del suo aiuto. In fondo ho solo 40 anni e mia moglie ne ha 35 ed io sono molto carico sessualmente per finire già in questo modo. La prego mi aiuti, La ringrazio anticipatamente.


Risposta

 

Il rifiuto del rapporto sessuale, se occasionale, non deve preoccupare. In caso contrario è bene parlare con l'interessata, cioè sua moglie, e chiarire se non sia attratta da una altra persona e quindi non desidera avere più rapporti con lei. D'altra parte non bisogna dimenticare che ha "costretto" sua moglie al licenziamento e questo può essere stato interpretato, come una forma di castrazione non solo lavorativa ma anche di fantasia erotica a cui avrà contribuito anche l'ex collega dagli occhi azzurri. Se ritiene invece che tutto questo sia improbabile le consiglio di fare eseguire a sua moglie un dosaggio del testosterone. Una sua carenza, anche nella donna come nell'uomo, può giustificare una diminuzione del desiderio sessuale.

Aldo Franco de Rose - Andrologo e urologo Genova