Spazio disponibile

Spazio disponibile

 

Reazioni indesiderate

clicMedicina -  info@clicmedicina.it 

Gli effetti collaterali riferiti più frequentemente dopo somministrazione di vaccino antinfluenzale consistono in dolore, eritema, tumefazione nel sito di inoculo.

Altre reazioni indesiderate riferite con frequenza, soprattutto in persone mai vaccinate in precedenza, consistono in malessere generale, febbre, mialgie, con esordio da 6 a 12 ore dalla somministrazione della vaccinazione, e della durata di 1 o 2 giorni.

 

Segnalate anche reazioni allergiche del tipo ipersensibilità immediata (orticaria, angioedema, asma), soprattutto in persone con ipersensibilità nota alle proteine dell'uovo o ad altri componenti del vaccino.

Sono stati riferiti, dopo vaccinazione antinfluenzale, altri eventi avversi quali trombocitopenia transitoria, nevralgie, parestesie, disordini neurologici.

La correlazione causale tra la somministrazione di vaccino antinfluenzale e tali eventi non è stata dimostrata. In particolare, non è stata dimostrata l’associazione tra i vaccini antinfluenzali correntemente in uso ed aumento della frequenza della sindrome di Guillain Barrè, che presenta invece una associazione con diverse malattie infettive, tra cui la stessa influenza, le infezioni da Campylobacter jejuni, e molte infezioni delle prime vie aeree.

Le reazioni avverse alla vaccinazione vanno sempre segnalate dal medico al Ministero della Salute attraverso la compilazione di una scheda appositamente predisposta.

 

 

Torna all'articolo principale:

Con il freddo arriva l’influenza

 

Come si cura l'influenza
Chi non può essere vaccinato
Reazioni indesiderate
Influenza: nessun virus killer in arrivo

 

Marchi depositati

Riproduzione vietata