I nuovi trend della medicina estetica

211

“L’annuale aggiornamento dell’Osservatorio Nazionale di Medicina Estetica redatto dalla nostra Società Scientifica Agorà conferma il trend registrato negli ultimi 2 anni: richieste che tendono sempre più verso un modello di bellezza naturale, fresco e armonico nel pieno rispetto di forme e volumi”, dichiara il prof. Alberto Massirone, presidente di Agorà. “Ma non solo: una ricerca di bellezza che parte dalla ritrovata attenzione alla prevenzione, oltre che dalla scarsa invasività e che punta dritto al ritrovato miglioramento generale della propria immagine.” Una Medicina Estetica sempre più all’avanguardia ma soprattutto sicura ed affidabile, grazie anche agli elevati standard di sicurezza costantemente elevati ed affinati che, nella contingenza attuale, si sono fatti ancora più stringenti e rigorosi. I dati confermano tra le prime posizioni la richiesta di trattamenti con filler nell’area labiale (+42%), zigomatica (+29%) e per il riempimento delle rughe naso-geniene (+28%), con una distinzione per sesso e fascia d’età: se infatti per il 57% delle donne nella fascia d’età 30-40 risulta essere il trattamento più richiesto, il 43% degli uomini invece lo richiede in una fascia d’età più ampia ossia dai 30 ai 60 anni.

La domanda di trattamenti con filler è subito seguita da quella con tossina botulinica che si indirizza a trattamenti di zone sempre più specifiche si pensi solo alle rughe d’espressione glabellari (75%) o dell’area perioculare (25%), cresce inoltre al 40% la domanda di microbotulino. In questa panoramica colpisce sicuramente il dato che a farne maggiormente richiesta sono gli uomini, con oltre il 60% di richieste, nella fascia d’età 40-60 anni. Anche gli uomini ora si prendono maggiormente cura della propria bellezza. Si attesta invece la richiesta femminile al 50% nella fascia d’età 30-40 anni. Terzo trattamento “evergreen”, la rivitalizzazione di viso (con richieste che vanno oltre il 90%), collo (75%) e decollété (75%) nella fascia d’età 30-40 sia maschile (38%) che femminile (63%). Anche i peeling figura tra le principali richieste.