Contraccezione: poco informati i giovani in Italia, Polonia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Cipro e Lituania

188

L’Atlas Europeo 2020, che ha misurato l’accesso alla contraccezione in 45 Stati europei, ha dichiarato che l’89% dei ragazzi e l’84% delle ragazze ricerca online le informazioni sulla salute sessuale e riproduttiva. In Italia si registra ancora totale assenza di informazione sulla sfera della sessualità nei programmi scolastici. Come noi, in Europa, soltanto Polonia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Cipro e Lituania. Inoltre, il 68% dei ragazzi e il 76% delle ragazze non si è mai rivolto a un Consultorio. Una corretta informazione a tutte le età è indispensabile per una sfera affettiva sicura e soprattutto per la tutela della salute femminile. I social e il web possono fornire informazioni semplici, ma non sempre corrette. Dopo il percorso degli ultimi anni con la campagna informativa My Contraception, prosegue anche nel 2021 il dialogo di Bayer con le donne per la ricerca a favore della salute femminile, creando un “luogo” aperto sui social media per approfondire e condividere conoscenze ed esperienze. Obiettivo è sfruttare le potenzialità sempre più evolute e il pubblico sempre in crescita di Instagram per approfondire le tematiche più interessanti relative a sessualità e contraccezione tramite post, reel e dirette social e offrendo così un vero strumento di alfabetizzazione sul tema.

@PuntoGine è il profilo Instagram nato per sfatare miti, rassicurare, e parlarne liberamente con un linguaggio semplice e immediato, come l’alfabeto. Per questo motivo Bayer lancia la campagna 2021 Lettere D’Amore: la Contraccezione dalla A alla Z. Ogni lettera sarà un argomento di discussione e di approfondimento che il team di ginecologhe lancerà ai follower, dalla A di “Amore” alla Z di “Zero rischi”, passando per la G di “Gravidanza”, la O di “Ovulazione”, alla U di “Utero” e così via.

Una campagna di comunicazione che darà modo alle giovani di interagire da casa con “l’amica ginecologa”, che si conferma sempre uno dei punti di riferimento per la salute del pubblico femminile. Un esperimento realizzato per la prima volta in Italia nel campo della contraccezione.

“Negli ultimi 60 anni Bayer ha costantemente guidato l’innovazione nella contraccezione e, tra gli obiettivi futuri, si è posta quello di favorire l’accesso entro il 2030 alla contraccezione moderna a 100milioni di donne nei paesi a basso e medio reddito”, dichiara Nordio Sandrin, general medicine business unit head di Bayer. “Quest’anno siamo molto orgogliosi di aver dato vita a PuntoGine, e per la prima volta in questo campo, abbiamo trasformato un pool di giovani ginecologhe in influencer della contraccezione. Un esperimento inedito che con un grande lavoro di squadra e grazie all’approccio innovativo ci rende pionieri anche in questo settore.”