Monitoraggio settimanale sulle scuole regione Piemonte: 15 focolai e 162 classi in quarantena

200

Dal monitoraggio condotto nelle scuole della Regione Piemonte, nella settimana compresa tra il 25 e il 31 ottobre, si rileva una diminuzione di focolai e quarantene. Nel dettaglio: i focolai passano da 21 a 15 (2 nei nido, età 0-2 anni; 4 nelle scuole dell’infanzia, 3-5 anni; 5 nelle scuole primarie, 6-10 anni; 3 nelle scuole secondarie di primo grado, 11-13 anni; 1 nelle scuole superiori, 14-18 anni). Sono così suddivisi su base provinciale: 1 nell’Alessandrino (materna); 1 nell’Astigiano (media); 5 nel Cuneese (1 nido, 1 materna, 2 elementari, 1 scuola media); 1 Vercelli (materna); 5 Torino città (1 nido, 2 elementari, 1 media, 1 superiore); 2 Torino città metropolitana (1 materna, 1 elementare). Nessun focolaio nelle province di Biella, Novara e nel VCO.

Le classi in quarantena passano da 185 a 162: 6 nei nidi; 23 nelle scuole dell’infanzia; 56 classi nelle scuole primarie; 45 classi nelle scuole secondarie di primo grado; 32 classi nelle scuole superiori. Suddivise su base provinciale, le classi in quarantena sono: 12 nell’Alessandrino (4 scuole dell’infanzia, 4 elementari, 3 medie, 1 superiore); 7 nell’Astigiano (3 elementari, 3 medie, 1 superiori); 4 nel Biellese (1 elementare, 1 media, 2 superiori); 29 nel Cuneese (1 nido, 2 materna, 11 primarie, 7 medie, 8 superiori); 2 Novara (1 media, 1 superiore); 43 Torino città (2 nido, 4 infanzia, 14 primarie, 10 medie, 13 superiori); 60 Torino città metropolitana (2 nido, 10 infanzia, 22 primarie, 20 medie, 6 superiori); 4 nel Vercellese (1 nido, 3 materne); 1 nel VCO (elementare).

INCIDENZA DEL CONTAGIO NELLE FASCE DI ETÀ SCOLASTICHE

In età scolastica, l’incidenza della malattia suddivisa per fasce di età mostra, rispetto al periodo 18-24 ottobre, un aumento più marcato nelle classi di età che non possono essere vaccinate. I nuovi casi settimanali ogni 100mila nella specifica fascia d’età passano da 16,7 a 34,5 tra 0-2 anni; da 33,4 a 50,1 fra i 3 e i 5 anni; da 52,8 a 65,6 tra i 6 e i 10 anni. Meno marcato l’incremento nelle fasce di età sottoposte a immunizzazione (dai 12 anni). L’incidenza nella fascia 11-13 passa da 53,2 a 58,3, mentre i ragazzi tra i 14 e i 18 anni si mantengono pressoché stabili, con un’incidenza che passa da 35 a 37 nuovi casi ogni 100mila.

CIRCA IL 95% DEL PERSONALE SCOLASTICO E IL 72% DEGLI STUDENTI TRA 12-19 ANNI HANNO ADERITO ALLA VACCINAZIONE IN PIEMONTE

Per quanto riguarda la vaccinazione, il 95% circa del personale scolastico del Piemonte ha dato la propria adesione e di questo quasi il 96% ha già completato il ciclo vaccinale. Alta anche l’adesione degli studenti che, ad oggi, è di circa il 72%, su una popolazione complessiva di 316mila nella fascia 12-19 anni. Tra coloro che hanno aderito, il 91% ha già completato il ciclo vaccinale.

SCREENING CON TEST SALIVARI ALLE ELEMENTARI: CIRCA 16.200 GLI ALUNNI CHE HANNO ADERITO AD OGGI AL PIANO SCUOLA SICURA DELLA REGIONE

Sono ad oggi 490 le scuole elementari e circa 16.200 i piccoli studenti che hanno aderito allo screening del Piano Scuola Sicura della Regione Piemonte, che prevede ogni 15 giorni un test salivare a scuola su base volontaria. Più di 500mila i test salivari acquistati dal Piemonte per gli screening.