Il mammografo “intelligente” arriva a Venezia

968

Il nuovo mammografo 3D con tomosintesi Clarity HD Smartcurve, apparecchiatura oggi all’avanguardia per la diagnosi precoce del tumore alla mammella, è in attività presso il centro di Senologia di Venezia Mestre. Una strumentazione “intelligente”, in grado di effettuare mammografie a risoluzione ancora più elevata rispetto al modello precedente e capace inoltre di alleviare il dolore dell’esame rendendolo così più fruibile dalle donne.

Il nuovo sistema si qualifica sia per l’altissima risoluzione (dimensione del pixel di visualizzazione pari a 70 micron) e per la velocità (appena 3,7 secondi). Inoltre, presenta un set di piatti di compressione dedicati e altamente ergonomici (smart curve), che favorisce la distribuzione uniforme della compressione sul seno e la riduzione della trazione cutanea alla parete toracica, con aumento comfort della paziente e riduzione dolore e ansia della paziente.

“La mammografia 3D con Tomosintesi è già un esame molto approfondito. Riducendo  gli artefatti da sovrapposizione, infatti, consente un’analisi più accurata della struttura del seno con una dose di radiazione ampiamente entro i limiti di dose standard riconosciute come accettabili”, spiega il dott. Sergio Premuda, referente dell’attività diagnostica del Centro di medicina Mestre. “La Tomosintesi migliora l’individuazione delle patologie (opacità sospette e distorsioni della struttura) riducendo accertamenti strumentali invasivi. La nuova tecnologia migliora i benefici della Tomosintesi con una definizione che consente di visualizzare dettagliatamente lesioni e calcificazioni, anche le più tenui, migliorando la percezione della zona sottocutanea, senza compromettere i tempi di scansione e la quantità di dose erogata, migliorando l’accuratezza diagnostica per seni di qualunque dimensione e densità.”

Questa apparecchiatura, che ha richiesto per la dotazione un investimento da 250mila euro, arriva a potenziare un Servizio che effettua ogni anno circa 8 mila mammografie, con donne provenienti prevalentemente da Mestre ma anche da tutta la città metropolitana. La Senologia Diagnostica può fare affidamento su équipe qualificate di specialisti, con il supporto di 4 tecnici radiologi.

IL RUOLO DELLA PREVENZIONE

“Investiamo nella convinzione di poter diventare un riferimento delle pazienti venete per la prevenzione del tumore al seno”, dichiara Vincenzo Papes, amministratore delegato del Centro di medicina. “Ogni anno si ammala 1 donna su 8 e grazie alla diagnosi precoce è migliorata non solo la sopravvivenza della donna (9 su 19) ma anche la qualità e l’aspettativa di vita; cerchiamo quindi anche noi di dare un contributo per elevare il dato delle donne venete che aderiscono ai test per la prevenzione del tumore alla mammella (64% nel 2016). Le apparecchiature tuttavia non basterebbero se non avessimo equipe specializzate e dedicate, ma soprattutto la collaborazione delle pazienti. Per questo il nostro grazie va a quelle associazioni che si affiancano alle donne e le sostengono nel momento del bisogno.”