Lombardia: “Interessamento di 500 Medici e 3mila Infermieri da Argentina e Paraguay”

L’assessore regionale al Welfare della Lombardia, Guido Bertolaso, annuncia in una conferenza stampa i risultati di reclutamento di personale sanitario da Argentina e Paraguay. Da parte delle Autorità locali è stata comunicata la disponibilità di oltre 3mila infermieri interessati e di circa 500 Medici; la Regione ha direttamente ricevuto 50 e-mail di professionisti che, su iniziativa personale, hanno manifestato interesse a lavorare in Lombardia. “[La missione conclusa in Argentina e Paraguay] ha come obiettivo una cooperazione bilaterale, senza creare alcuna difficoltà alle Strutture locali, anzi in piena sinergia con le Istituzioni argentine e paraguaiane e le Associazioni di categoria del territorio”, afferma Bertolaso. “Entro dicembre (2024, ndr) potrebbero essere assunti i primi Infermieri.”

In fase di programmazione l’indizione di un nuovo bando per Medici e Infermieri rivolto al personale italiano. Qualora non dovessero essere coperti tutti i posti disponibili, saranno successivamente avviati i bandi per personale proveniente da specifiche Università dei Paesi con cui è prevista la collaborazione. Gli avvisi saranno a tempo determinato; quelli a tempo indeterminato continueranno a essere indetti dalle singole Ats e Asst.

Attualmente, per gli Infermieri stranieri interessati a lavorare in Lombardia, sono in programmazione Corsi di formazione di Italiano e di aggiornamento professionale, con riconoscimento del titolo a livello regionale. “Sappiamo bene che il livello retributivo è basso e non correlato al costo della vita, in particolare nelle grandi città”, afferma Bertolaso. “Ma stiamo lavorando su incentivi economici e di altra natura. Allo studio, agevolazioni nei trasporti e per la casa […] rivolte a tutto il personale sanitario, non solo per i nuovi Infermieri da arruolare.”