Genova Anno VI - n°35 - 15.10.2008 Pagine Liguri

del 07/11/2008

 

A 30 anni dalla legge Basaglia, una mostra dedicata alla comunità psichiatrica “Il Caprifoglio”


A 30 anni dalla legge Basaglia, l’Istituto David Chiossone per i ciechi e gli ipovedenti di Genova dedica una mostra alla comunità psichiatrica “Il Caprifoglio” che 10 anni fa, quando sono stati chiusi i manicomi, ha avviato la propria attività accogliendone gli ospiti.
 

Dal 10 al 17 novembre presso la Sala Munizioniere di Palazzo Ducale a Genova si svolgerà “Mostra sei tu: dal caos all’individuazione”, una mappa delle emozioni e dei pensieri degli ospiti, degli educatori e dei collaboratori artistici da “leggere con i sensi”: guardare, ascoltare, toccare, le ceramiche, le pitture, i disegni, “le voci”, le fotografie, le poesie e il giornalino “Il Caprifoglio”. Un percorso che parte dal caos della psicosi, metafora del disordine mentale ed emotivo rappresentato dai cumuli di ceramiche e materiali vari utilizzati nella vita quotidiana, per arrivare all’individuazione, come riconoscimento di sé, rappresentata dalle opere esposte e valorizzate nella loro unicità.

Attraverso l’attività creativa - espressa in manufatti talvolta originali ed emotivamente significativi, talvolta banali ed appartenenti alla quotidianità – la residenza “Il Caprifoglio” si pone come obiettivo non tanto la “guarigione” dei propri ospiti, ma l’instaurarsi di un’autentica relazione terapeutica e la riappropriazione di un’identità perduta.

La mostra – curata da Sara Medicina e Vanessa Rondanina - è stata realizzata grazie alla collaborazione volontaria, tra gli altri, della ceramista Isa Muratore, della fotografa Maria Passano e dell’architetto Bruno Vian, ed è patrocinata da Comune di Genova, Provincia di Genova, Regione Liguria, Fenascop, Il Ruolo Terapeutico di Genova, la Società Italiana di Psichiatria, con il contributo del Banco di Chiavari e della Riviera Ligure.

La mostra – che sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 19.00, con ingresso libero - racconta l’impegno dell’Istituto Chiossone, da sempre sensibile all’evoluzione dei bisogni del territorio, nel cercare di restituire dignità umana a persone che ne erano state private. La costituzione del Caprifoglio è infatti una delle prime risposte alla legge finanziaria del 1997 che, a più di 20 anni dalla legge Basaglia, impose la chiusura definitiva di tutti i manicomi entro la fine del 1998.

Per capire meglio e confrontarsi su questi temi, martedì 11 novembre – a partire dalle ore 9.00 presso la Sala Munizioniere di Palazzo Ducale - sarà inoltre organizzato il workshop “L’ambiente terapeutico nelle psicosi: un’esperienza residenziale”: un incontro per approfondire il percorso decennale de “Il Caprifoglio”, i problemi delle strutture residenziali in psichiatria all’interno della rete dei servizi e la relazione terapeutica con l’ospite complesso.

Intervengono: Andrea Arata, Direttore Medico R.S.A. Psichiatrica “Il Caprifoglio”, Luca Santini, Educatore R.S.A. “Il Caprifoglio”, Luigi Ferrannini, Direttore Dipartimento Salute Mentale ASL 3, Sergio Erba, Direttore Scuola de “Il Ruolo Terapeutico di Milano”, Laura Cerri, Educatrice R.S.A. Psichiatrica “Il Caprifoglio”, Renata Canini, Direttore Generale ASL 3, Antonio Drommi, Presidente Associazione ALFaPP, Giovanni Giusto, Direttore scientifico Fenascop nazionale, Claudio Montaldo, Assessore alla Salute Regione Liguria, Sergio Rossetti, Direttore generale Istituto David Chiossone Onlus.

Continuano così le iniziative promosse dall’Istituto Chiossone per celebrare i 140 anni di storia e il percorso che lo ha portato a diventare non solo centro di eccellenza nel campo della riabilitazione visiva, ma anche a rispondere ai bisogni sociali emergenti. Al centro di riabilitazione visiva si affiancano quindi la Residenza Sanitaria per Degenti psichiatrici, una Residenza Protetta e Sanitaria Assistenziale per Anziani ciechi e ipovedenti, una Residenza Protetta e Sanitaria Assistenziale per Anziani.

Il programma completo delle iniziative dedicate ai 140 anni dell’Istituto Chiossone è disponibile sul sito www.chiossone.it.

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati