Lega Calcio Serie A al fianco di SID e AMD per la Giornata Mondiale del Diabete

312

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete 2020, celebrata il 14 novembre, la Lega Calcio di Serie A ha infatti deciso di scendere in campo contro il diabete, a fianco della Società Italiana di Diabetologia (SID) e dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD), ospitando sulla landing page della Lega Calcio Serie A un visual per ricordare a tutti l’importanza di proteggersi contro il COVID-19 per vincere la partita contro il virus e di adottare uno stile di vita corretto, fatto di sana alimentazione e di tanta attività fisica, per vincere il campionato contro il diabete.

Al visual sono “linkati” 2 decaloghi stilati dalle società scientifiche di diabetologia SID e AMD: Diabete e COVID-19 e Prevenire il diabete. “Curare bene il diabete è possibile, e per fare questo è indispensabile interrompere la sedentarietà e fare attività fisica”, dichiara il prof. Francesco Purrello, presidente Società Italiana di Diabetologia. “Un corretto stile di vita aiuta a mantenere un buon controllo metabolico e riduce il rischio di contrarre l’infezione da COVID-19.”

“Diabete ben controllato significa maggiori probabilità che l’infezione da COVID-19 abbia un decorso meno problematico”, aggiunge il prof. Agostino Consoli, presidente eletto SID. “Lo scompenso glicemico aumenta invece purtroppo la possibilità che l’infezione da COVID-19 abbia esiti drammatici. Se è presente il diabete, doppie precauzioni ed attenzione massima a mantenere un buon controllo glicemico.”

“Non dobbiamo spaventarci. Possiamo proteggerci non solo con l’uso costante della mascherina, mantenendo il distanziamento sociale, igienizziamo le mani ma anche e soprattutto facendo ogni sforzo per mantenere le glicemie ben controllate. Così vinceremo il ‘nostro campionato’”, dichiara Paolo Di Bartolo, presidente dell’Associazione Medici Diabetologi. “Sedentarietà e cattiva alimentazione sono i principali nemici del diabete”, precisa Graziano Di Cianni, vicepresidente AMD. “Anche se l’emergenza COVID ci impone di stare più tempo a casa, limitandoci negli spostamenti, non dimentichiamo l’importanza della prevenzione: mantenere un certo grado di attività fisica, stare attenti all’alimentazione ed evitare i maggiori fattori di rischio (abuso di alcol, fumo, etc.) aiuta tutti a stare meglio, sempre!”

Si stima che gli italiani con diabete siano circa 4milioni, mentre un altro milione di persone è affetto da questa condizione ma non lo ha ancora scoperto. Fondamentale per la prevenzione e il trattamento del diabete di tipo 2, che è la forma più frequente, l’adozione di corretti stili di vita soprattutto sul versante della dieta e dell’attività fisica, che va svolta in maniera costante.