Sono le donne sarde e calabresi a richiedere meno “ritocchi” di chirurgia estetica

1333

Sono le donne sarde e calabresi a richiedere meno ritocchi di chirurgia estetica. Sarà un problema culturale, economico o di bellezza naturale che non richiede alcuno intervento? È un problema sul quale ancora non si è investigato a fondo. Al contrario le donne di Roma e Milano sono quelle che maggiormente ambiscono a diventare più belle con il “ritocco”. È  questo quanto stabilito dal report bimestrale stilato da estetica24.com che prende in considerazione l’andamento delle richieste di chirurgia estetica in Italia, ricavando i dati dalle richieste di preventivi registrate. Come di consueto è stato infatti estratto un campione di 1.000 richieste di preventivi registrate in un periodo di 60 giorni (da metà luglio a metà settembre) per fare il punto sull’andamento delle esigenze degli italiani. Possiamo subito dire però che l’estate non ha rallentato la voglia di migliorare l’aspetto estetico delle donne. Le richieste di consulenza e preventivo registrate dal servizio on line hanno visto in aumento i preventivi per interventi di mastoplastica additiva e riduttiva, mentre restano stabili le liposuzioni e le blefaroplastiche. Le città più calde sono Roma, Milano, Napoli e Torino.  Roma e Milano prime in classifica per numero di preventivi di chirurgia estetica sono seguite a breve distanza dal capoluogo partenopeo e dalla città di Torino. In particolare per quanto riguarda il nord Italia Milano risulta essere la città con il maggior numero di richieste di interventi di chirurgia estetica, seguita da Torino e Genova, mentre per il centro sud le città dove gli interventi sono richiesti sono Roma, Napoli seguite da Palermo e Cagliari. Interessante notare come in alcune regioni le richieste siano diffuse su tutta la regione come in Puglia e in Emilia Romagna. Le regioni su cui si registrano il minor numero di richieste sono la Calabria e la Sardegna.