In Israele, quarta dose per operatori sanitari, over60 e immunocompromessi

337

Per contrastare la diffusione della variante Omicron, Israele offrirà una quarta dose di vaccino anti-Covid-19 agli operatori sanitari, alle persone di età superiore ai 60 anni o con sistema immunitario compromesso. Il primo ministro, Naftali Bennett, definisce la raccomandazione “una grande notizia” che “aiuterà a superare l’ondata di Omicron che si sta diffondendo in tutto il mondo”. “Stiamo assistendo a una diminuzione della protezione contro l’infezione da Omicron. Questa ondata sta crescendo in modo sorprendentemente alto e più dell’80% dei componenti del panel ha sostenuto questa misura”, afferma Arnon Shahar, membro della commissione di esperti.