Ipertensione “da camice bianco” nei giovani

198

Secondo alcuni ricercatori dell’Università di Pittsburgh, circa la metà dei bambini ed adolescenti con iniziale ipertensione da camice bianco progredirà verso l’ipertensione o la preipertensione a distanza di 1 anno. Gli autori hanno condotto uno studio su 101 pazienti. È stato osservato che le misurazioni iniziali della pressione in ambulatorio non risultavano associate al fenotipo. Questo ha suggerito ai ricercatori di eseguire, nei pazienti con ipertensione da camice bianco, un monitoraggio longitudinale della pressione ambulatoriale. Come affermato dal coordinatore dello studio, Yosuke Miyashita, al momento gli studiosi stanno analizzando altri dati clinici che potrebbero essere predittivi di progressione verso una pressione ambulatoriale anomala. Lo studio clinico è stato pubblicato su Hypertension 2020 Scientific Sessions.

In generale, l’ipertensione cosiddetta “da camice bianco” è una condizione relativamente frequente nella pratica clinica, ed è caratterizzata da un aumento stabile dei valori pressori quando misurati in ambiente clinico e dalla pressoché completa normalizzazione dei valori pressori quando misurati al di fuori del contesto clinico. A oggi molti autori sottolineano l’importanza, non solo negli adulti, della corretta misurazione della pressione arteriosa e soprattutto dell’accurata valutazione del profilo di rischio cardiovascolare in presenza di un aumento (anche transitorio) dei valori pressori.