L’innovazione per la salute con wearable e gli assistenti virtuali

330

Sensori, app, monitoraggio continuo dei parametri biometrici attraverso dispositivi wearable (indossabili), assistenti virtuali dotati di intelligenza artificiale che comunicano con il paziente, servizi digitali che consentono assistenza medica a distanza, algoritmi che generano biomarcatori fisiologici e comportamentali. Sono solo alcune delle nuove frontiere della Digital Health, lo scenario futuro della sanità digitale protagonista di un’improvvisa accelerazione, anche a causa dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo: la pandemia in corso ha reso infatti ancor più evidente l’assoluta necessità dell’integrazione della medicina tradizionale con quella digitale e il prezioso ruolo che la Digital Health può svolgere nell’offrire nuove dinamiche di comunicazione tra medico e paziente. L’emergenza COVID-19 ha generato in Italia un aumento senza precedenti della domanda di soluzioni sanitarie digitali, arrivata dalla base, ovvero da parte dei pazienti, verso l’alto. Gli ospedali che hanno lavorato al di là della loro capacità massima durante il picco della pandemia, le restrizioni durante il lockdown e il distanziamento sociale hanno aumentato la necessità di assistere i pazienti da remoto. I cittadini e i professionisti sanitari hanno sollecitato soluzioni di Digital Health che dovrebbero essere semplici da usare e pragmatiche da un punto di vista tecnologico e organizzativo, ma anche rigorose in termini di affidabilità medica e sicurezza.

Di questi temi si è discusso nel corso dell’evento virtuale ConnAction – Insieme per Soluzioni Innovative nella Salute, promosso da Pfizer Healthcare Hub e organizzato da Healthware Group con l’obiettivo di informare, educare e offrire soluzioni concrete ai medici che in questa fase di emergenza sanitaria fronteggiano la necessità di relazionarsi con i propri pazienti. L’incontro ha visto la partecipazione di medici, esperti di digital health, rappresentanti dei cittadini e delle istituzioni e la presentazione da parte di 4 tra le aziende più innovative nel settore – Empatica, Hassisto, Pagine Mediche e Zana – delle loro idee e soluzioni digitali per il sistema sanitario e la gestione a distanza dei pazienti.