L’India sospende l’esportazione del Remdesivir, il farmaco anti-Covid utilizzato per Trump

124

Remdesivir, il farmaco divenuto noto anche per essere stato somministrato a Donald Trump quando colpito dal Covid, viene prodotto principalmente in India e sono state proprio le autorità sanitarie indiane a bloccarne le esportazioni. Il motivo è verosimilmente nell’impennata dei contagi registrata nelle ultime 24 ore: secondo i dati della Johns Hopkins University, è infatti stato rilevato il più alto incremento, con +152.879 nuovi casi e oltre 800 morti. Dall’inizio della pandemia sono oltre 13,3milioni i positivi rilevati in India, con quasi 170mila decessi. Il Ministero della Salute ha reso noto che la crescita esponenziale dei casi registrata nelle ultime settimane ha comportato un “aumento della domanda” per l’antivirale. “C’è la possibilità che il numero delle richieste per l’utilizzo del farmaco aumenti ancora nei prossimi giorni”, si legge in un comunicato, previsione che ha portato alla sospensione delle vendite all’estero “fino a quando la situazione non migliora”.