“Impennata di contagi entro il 1° agosto”, previsioni UE. In rialzo l’indice di positività in Italia

134

Nelle prossime settimane, e in particolare entro il 1° agosto, in Europa è attesa un’impennata di contagi da COVID-19, con un incremento pari a quasi 5 volte il numero di casi giornalieri attuali, a causa della variante Delta e dell’allentamento delle restrizioni. A sostenerlo è l’Agenzia Europea per il Controllo a la Prevenzione delle Malattie. In particolare, sempre secondo l’Ecdc, si avrà un’incidenza di oltre 420 nuovi casi ogni 100mila abitanti per la settimana che termina il 1° agosto, contro i 90 della scorsa settimana. Ma tra il 1° e l’8 agosto, l’Ecdc prevede un’ulteriore risalita dei contagi: oltre 620 nuovi casi ogni 100mila abitanti. Il numero di ricoveri e decessi dovrebbe invece aumentare meno rapidamente. Certamente si tratta di proiezioni epidemiologiche, ma il livello corrisponde a quello osservato durante i picchi dell’autunno 2020 e dell’aprile 2021. Nel frattempo, tornano a crescere i contagi anche in Italia: 2.898, contro i 2.455 (+443) delle 24 ore precedenti. L’ indice di positività sale di un decimale, ora a 1,4%.