Guglielmino (Siru): “Vaccini possono alterare il ciclo mestruale ma non alterano la fertilità”

190

“L’associazione tra flusso mestruale e vaccino anti-Covid-19 non rappresenta un fattore di rischio per chi è in cerca di una gravidanza. E i risultati di diversi studi dovrebbero tranquillizzare”, commenta Antonino Guglielmino, presidente SIRU. “I dati rilevano che le alterazioni del ciclo mestruale sono possibili nelle donne dopo il vaccino anti-Covid e sono un fenomeno che tende a scomparire dopo qualche mese e comunque non condizionante l’apparato riproduttivo femminile. Questo legame tra vaccino e ciclo non comporta un aumento di rischio per chi è alla ricerca di una gravidanza né un’alterazione della fertilità, sia per via naturale che attraverso la procreazione medicalmente assistita.”