Petrin: “12milioni di persone hanno detto alla donazione d’organo”

“Rinnoviamo insieme l’impegno per le donazioni, ma anche degli stili di vita sani”, dichiara Flavia Petrin, presidente nazionale Aido. “L’attenzione per la buona salute va di pari passo con la promozione della scelta consapevole, già in vita, per il Sì alla manifestazione di volontà.” Il bilancio di 1 anno di DigitalAido registra 20mila adesioni: “Ormai 1 cittadino su 4 – 12milioni di persone in tutta Italia – ha manifestato la propria volontà sulle donazioni”, afferma il direttore del Centro Nazionale Trapianti, Massimo Cardillo. “Dobbiamo però lavorare per ridurre la quota delle opposizioni, che è al 30%. E la grande sfida per il futuro è la donazione a cuore fermo.”

Sì alla donazione e sì alla vita ribadito anche dal nuovo testimonial dell’Associazione, il campione Giancarlo Ferrero, capitano della Pallacanestro Varese. Perché senza donazioni di organi, tessuti e cellule, non sono possibili quei trapianti che per molti pazienti – 8mila sono attualmente in lista d’attesa – sono l’ultima possibilità di cura. Questo il messaggio della Giornata Nazionale del Sì ad Aido, che domenica 02 ottobre 2022 ha visto iniziative, banchetti e punti informative in tantissime piazze di tutta Italia, oltre all’evento nazionale tenutosi a Reggio Calabria. Presenti, oltre alla presidente nazionale, Flavia Petrin, anche la vice presidente vicaria, Donata Colombo; il vice presidente, Maurizio Ulacco; la segretaria, Bertilla Troietto; l’amministratore e il responsabile della comunicazione, Daniele Damele; i vertici Aido Calabria, con il presidente regionale, Nicola Pavone, e il presidente provinciale di Reggio Calabria, Pasquale Conti. “Un particolare ringraziamento va a Fabio Colica, titolare dell’azienda Magna Grecia Gioielli, che offrirà parte del ricavato della vendita dei preziosi per l’acquisto di alcuni contenitori adatti al trasporto d’organi, a supporto del lavoro del Centro regionale trapianti.”

In tutte le piazze d’Italia, oltre a poter dialogare con i volontari e ricevere informazioni, sono stati distribuite diverse confezioni di Caffè Illy con i proventi destinati, al netto delle spese, a sostegno dell’autofinanziamento delle sezioni locali di Aido.