G-Test: il test genetico italiano utilizzato nel mondo

1081

Il G-Test è un test non invasivo sul sangue materno che permette di controllare eventuali anomalie cromosomiche del nascituro. Una prova che oggi è considerata come la più attendibile e sicura al mondo, e che è stata messa a punto grazie alla collaborazione del colosso della genomica Bgi, la Bioscence Genomics (spin-off dellUniversità romana di Tor Vergata) e lazienda americana Complete Genomics. E sono già un milione in tutto il mondo le donne in dolce attesa che hanno scelto di sottoporsi al G-Test per controllare la salute del loro bambino. Il G-Test, oggi disponibile in oltre 62 Paesi, si distingue da altri test simili per alcune caratteristiche uniche, come spiega il prof. Giuseppe Novelli, genetista e Rettore dellAteneo di Tor Vergata: può infatti contare su la filiera corta e Made in Italy”; il G-Test ha il tasso più basso di falsi positivi rispetto ad altre metodiche simili. Uno strumento sicuro e non invasivo per le future mamme.