Ridotto quoziente intellettivo e rischio schizofrenia con fumo in gravidanza

1228

Sigarette in gravidanza? Già nel 2012 un studio pubblicato su Pediatric Perinatal Epidemiology avvertiva come a risentire di questa cattiva abitudine fosse il quoziente intellettivo dei figli. E così, se la mamma col pancione non sa rinunciare al richiamo delle ‘bionde’, sarà l’intelligenza del nascituro ad accusarne il colpo. Gli autori erano dei ricercatori danesi del Copenhagen University’s Institute of Public Health ed aveva interessato 3.044 individui. Oggi un uovo allarme: se si fuma in gravidanza il nascituro rischia di ammalarsi di schizofrenia. Lo studio, condotto da ricercatori della Columbia University e da colleghi in Finlandia, ha interessato 1.000 casi di schizofrenia e coetanei sani di controllo tra i nati in Finlandia nel periodo 1983-1998. Dall’analisi dei dati è emerso che se durante la gestazione la madre presentava nel sangue livelli elevati di un sottoprodotto della nicotina (la cotinina), il bambino era a rischio di ammalarsi di schizofrenia nel corso della sua vita. Il rischio aumenta al crescere dei livelli plasmatici di cotinina. Gli esperti hanno stimato che se la gestante fuma molto, il rischio è del 38% più elevato. Lo studio è stato pubblicato sull’American Journal of Psychiatry.