La “frenata” di Silvio Garattini sulla riduzione della quarantena

273

“La prudenza non è mai troppa, starei molto attento: bisogna evitare di dare troppo l’idea che siamo alla fine del tunnel, c’è ancora molto da fare”, dichiara Silvio Garattini, presidente dell’Istituto ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, intervenendo ad Agorà, su Rai3, riguardo alla semplificazione o abbreviazione della quarantena. “Procedendo con la necessaria gradualità, partendo cioè dai più fragili, bisogna arrivare alla vaccinazione obbligatoria per tutti: non si capisce perché altri vaccini sono obbligatori e quello anti-Covid no, visto anche siamo ragionevolmente sicuri del fatto che è assolutamente ben tollerato, soprattutto dai più giovani”, dichiara. “Oggi abbiamo varianti diverse da quelle di 1 anno fa e che potrebbero essere diverse da quelle che avremo fra 1 mese; si stanno affacciando altre varianti che non sappiamo quanto potranno rivelarsi pericolose.”