Fitness e risate per vivere meglio

2341

Un uovo connubio per il benessere psicofisico: fitness e risate. Si tratta di due nuovissime discipline che uniscono esercizio fisico a allenamento consapevole alle risate, sia in acqua che fuori, con benefici psicofisici che si sommano e moltiplicano: quelli dello sport con quelli della risata consapevole prolungata. L’idea alla base di AquaLaughter (“risate in acqua”) e di LaughterWorks (“risata in azione”) è da un lato facilitare l’esercizio fisico e amplificarne gli effetti positivi, moltiplicando la vitalità e l’energia che si ottengono quando lo si pratica, e dall’altro approfittare dei benefici psicofisici della risata. È quanto è stato recentemente presentato al Festival del Benessere nell’ambito di Rimini Wellness. I benefici dell’esercizio fisico sono conosciuti; quelli della risata consapevole prolungata sono meno di dominio pubblico ma comunque oggetto di molte ricerche che ne confermano gli effetti: rilascio di neurotrasmettitori correlati al benessere psicofisico (endorfine, serotonina, noradernalina, dopamina), rilascio di ossitocina, l’ormone delle relazioni più solide, più ossigenazione del cervello, migliore circolazione sanguigna e linfatica, riduzione di cortisolo e adrenalina, associati allo stress, e rafforzamento del sistema immunitario. Alcuni di questi benefici sono propri della risata (come il rilascio di serotonina); molti si sommano a quelli dell’esercizio fisico (per esempio il rilascio di endorfine), altri equilibrano quelli potenzialmente negativi dello sport, come per esempio cortisolo e adrenalina, che nello sport vengono incrementati mentre la risata, appunto, li riduce. Tanto che si può anche creare una salutare dipendenza al benessere.
LA DURATA. Ma quanto dovrebbe essere lunga? È un po’ come nell’attività fisica o nell’alimentazione: un’ora di sport è improbabile che possa cambiare la silhouette (in particolare di chi lo pratica sul divano la domenica guardando la partita); un’insalata alla settimana è difficile che cambi il metabolismo. Così la risata di 10 secondi che scoppia dopo una battuta non è detto che crei cambiamenti psicofisici importanti. Invece una tipica lezione di 45 minuti di AquaLaughter o LaughterWorks è sufficientemente lunga per creare un impatto misurabile. La risposta risiede in questo caso nel metodo, nella tecnica e nell’allenamento. AquaLaughter e LaughterWorks sono già stati presentati, con corsi di formazione e tournée, in una ventina di città e località turistiche italiane.