Gli esperti USA al NYT: “Non ha più senso impedire il contagio. Occorre tenere le persone fuori dagli ospedali”

526

Questo l’orientamento prevalente tra gli esperti, virologi, immunologi, infettivologi epidemiologi americani, interpellati dal New York Times. Se la somministrazione di una quarta dose del vaccino contro il Covid-19 ai soggetti ad alto rischio è utile, sottoporre l’intera popolazione a un richiamo ogni pochi mesi “non è realistico [e] ha poco senso dal punto di vista scientifico”. Inoltre, davanti al diffondersi di una variante che si espande con grande rapidità ma appare meno letale, vede le autorità e la comunità scientifica interrogarsi su come convivere con il virus. “Le persone vaccinate stanno andando davvero bene in termini di ricoveri”, afferma Michel Nussenzweig, immunologo presso la Rockefeller University, New York. “La variante Omicron ha cambiato la logica; non ha più senso cercare di impedire il contagio ma la questione è tenere le persone fuori dall’ospedale.” Posizione condivisa anche dall’immunologo della Casa Bianca, Anthony Fauci, secondo il quale – come riporta l’AGI – la priorità sarebbe ora quella di contenere i ricoveri più che impedire le infezioni sintomatiche.

La “nuova normalità” potrebbe non essere molto dissimile dal modello di prevenzione già impiegato nelle campagne anti-influenzali, vale a dire – spiega Scott Hensley, immunologo presso l’Università della Pennsylvania – prevedendo la somministrazione di una dose nei soggetti vulnerabili all’inizio della stagione invernale.