Covid-19: la carica virale nei bambini è anche 100 volte quella degli adulti

403

Secondo alcuni ricercatori del Children’s Hospital di Chicago, i bambini sotto i 5 anni potrebbero avere nelle mucose del naso grandi quantità di virus, fino a 100 volte più che negli adulti, nonostante proprio i bambini siano tra le fasce meno colpite dal Covid-19. Per arrivare a queste conclusioni gli scienziati americani hanno analizzato 145 tamponi prelevati tra fine marzo e fine aprile in alcuni siti drive-through e nei bambini che arrivavano all’ospedale, così suddivisi: 46 erano su bambini al di sotto dei 5 anni di età; 51 tra 5 e 17 anni; 48 in adulti tra 18 e 65. Dalle analisi è emerso che i bambini più piccoli avevano una più alta carica virale, in alcuni casi fino a 100 volte, rispetto ai bambini più grandi. “Questo dimostra che i bambini hanno livelli di virus simili o addirittura più alti degli adulti”, afferma Taylor Heald-Sargent, autrice principale. “Non sarei sorpresa di scoprire che sono in grado di disperdere il virus e trasmetterlo ad altri”, commenta. Nessuno dei pazienti analizzati presentava sintomi gravi mentre la maggior parte dei bambini aveva febbre o tosse. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Jama Pediatrics.