Covid-19, aumentano i casi di reinfezione

258

Dal 24 agosto 2021 al 13 aprile 2022 sono stati segnalati 338.967 casi di reinfezione, pari al 3,2% del totale dei casi notificati. Secondo lo scorso report settimanale dell’ISS, la percentuale dei casi di reinfezione da Covid-19 sul totale dei positivi rilevati in Italia è pari al 4,4%, in aumento rispetto al 4,1% della settimana precedente. L’analisi del rischio di reinfezione a partire dal 6 dicembre 2021, data considerata di riferimento per l’inizio della diffusione della variante Omicron, evidenzia dunque un aumento del rischio di reinfezione. In particolare, l’aumento del rischio relativo aggiustato è nelle fasce di età più giovani (dai 12 ai 49 anni) rispetto alle persone con prima diagnosi in età compresa fra i 50-59 anni. Secondo l’analisi, il rischio di reinfezione nelle fasce di età più giovani è attribuibile a “comportamenti ed esposizioni a maggior rischio, rispetto alle fasce d’età maggiori di 60 anni”.