I “consigli” italiani per la chemioterapia della mammella

1397

Molto semplicemente si potrebbe dire che i ricercatori italiani “correggono” gli scienziati americani. Infatti i ricercatori del “Gruppo Italiano Mammella” (Gim) modificano le linee guida dell’American Society of Clinical Oncology per quanto riguarda gli schemi di chemioterapia del carcinoma mammario. Attualmente l’American Society of Clinical Oncology (Asco) è considerata una delle società scientifiche più prestigiose, tra quelle che indirizzano la pratica clinica degli oncologi a livello mondiale attraverso la pubblicazione periodica di linee guida per la gestione dei pazienti. Ma importanti sembrano arrivare da uno studio del Gruppo Italiano Mammella (Gim) coordinato dalla dott.ssa Lucia Del Mastro dell’istituto San Martino-Ist di Genova. Questo studio ha dimostrato la maggiore efficacia di uno schema di chemioterapia adiuvante “dose-dense”, somministrato ogni due settimane, rispetto a quello standard somministrato ogni tre settimane. La dott.ssa Del Mastro ha quindi segnalato lo studio italiano all’editore della rivista che ha pubblicato le linee guida e l’Asco ha inserito lo schema del Gruppo Italiano Mammella tra quelli indicati agli specialisti, ringraziando la ricercatrice genovese.