Trattamenti oncologici e tossicità cutanea

245

Secondo lo European Cancer Information System, sono oltre 4milioni le nuove diagnosi di tumore registrate in Europa nel 2020, 382mila solo in Italia. I trattamenti con chemio e/o radioterapia, che accompagnano il percorso di cura, portano spesso con sé effetti collaterali in grado di incidere significativamente sulla qualità di vita dei pazienti. Se perdita di capelli, nausea, stanchezza sono tra i problemi più diffusi e conosciuti, si parla invece ancora troppo poco della tossicità cutanea associata a queste terapie, presente in circa l’80% dei pazienti. Quali sono i farmaci che causano più spesso alterazioni della pelle e perché? Quanto impattano questi disturbi sul benessere psico-fisico della persona e sull’aderenza alle cure? Durante e dopo i trattamenti oncologici, quali accorgimenti suggeriscono di adottare gli esperti per limitare i danni a carico dell’epidermide, preservandone la salute? L’uso di prodotti coadiuvanti cosmetici, formulati seguendo le raccomandazioni scientifiche internazionali, può essere un valido supporto per proteggere la cute e donare sollievo al paziente oncologico. Questi i temi che verranno affrontati il prossimo 3 marzo nel corso della conferenza online alla quale interverranno:

  • Bruno Vincenzi, professore di Oncologia Medica, Policlinico Universitario Campus Bio-medico di Roma;
  • Nice Bedini, dirigente medico, S.C. Radioterapia Oncologica 1, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori di Milano;
  • Chiara Navarra, psiconcologa presso la UOD Psiconcologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant’Andrea di Roma;
  • Massimiliano Rocchi, amministratore delegato Accord Healthcare Italia Srl.

Modererà i lavori Lorella Bertoglio, giornalista scientifica e conduttrice televisiva.