Tumore alla mammella: ricerca e nuove cure per una migliore aspettativa di vita

299

Fare il punto sull’avanzamento della ricerca e sui nuovi standard terapeutici sulle neoplasie mammarie. Questo l’obiettivo dell’evento Breast Journal Club, l’Importanza della Ricerca in Oncologia, appuntamento ormai ultra decennale organizzato da Over Group, grazie al supporto non condizionante di Lilly, che vedrà opinion leader italiani e stranieri confrontarsi sulle ultime novità, a livello nazionale e internazionale. Attualmente, grazie alla ricerca, è possibile sviluppare terapie in grado di garantire migliori risultati e di questo vi sono vari esempi: nell’ambito delle terapie per lo stadio iniziale di malattia, nel quale non vi sono stati progressi negli ultimi 20 anni, la novità è rappresentata dalla possibilità di aggiungere l’inibitore delle chinasi ciclina-dipendenti, agli agenti anti-ormonali nella terapia adiuvante, riducendo il rischio della ricomparsa della malattia nelle pazienti ad alto rischio HR+, HER2-; lo stesso accade per il carcinoma mammario triplo negativo, dove la combinazione tra immunoterapia e chemioterapia ha recentemente dimostrato ottimi risultati. Il BJClub sarà l’occasione per premiare 4 ricercatori: gli italiani Lucia Del Mastro, Maria Vittoria Dieci e Matteo Lambertini e, a livello internazionale, Charles Geyer.

“Il BJClub di quest’anno mette in evidenza come la ricerca sul tumore mammario sia diventata estremamente veloce, con varie nuove opzioni terapeutiche, che portano ad un aumento della sopravvivenza e una migliore qualità di vita”, afferma Michelino De Laurentiis, direttore del Dipartimento di Oncologia Senologica e Toraco-polmonare dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione G. Pascale di Napoli, in qualità di Responsabile Scientifico dell’evento. “Inoltre, emerge con chiarezza che, in questo settore, l’Italia sta giocando un ruolo fondamentale: i riconoscimenti che il Comitato Scientifico del BJClub ha voluto assegnare alla prof.ssa Lucia Del Mastro e ai giovani proff. Matteo Lambertini e Maria Vittoria Dieci ne sono la riprova. Un altro messaggio chiave emerso in questo incontro è quanto sia indispensabile avere un approccio multidisciplinare alla malattia, con pieno coinvolgimento dei professionisti di tutte le specializzazioni impegnate nella cura del tumore al seno. [Eventi del genere] non solo servono a fare il punto, tra esperti del settore, sullo stato dell’arte a livello nazionale ed internazionale delle novità terapeutiche e di ricerca, ma mirano a valorizzare i giovani talenti della ricerca oncologica, che rappresenteranno il futuro prossimo di questa affascinante e importante branca della medicina.”

“La lotta al tumore al seno si vince con la ricerca. Nuove molecole e nuovi modelli di terapia aiutano le donne ad avere una lunga aspettativa di vita, mantenendo un’alta qualità”, afferma Sabino De Placido, responsabile Reparto di Oncologia Medica dell’Ospedale Policlinico Federico II di Napoli e Responsabile Scientifico dell’evento. “IL BJClub è un progetto che premia la ricerca internazionale e nazionale e che valorizza i giovani oncologi italiani in un confronto costruttivo sui temi di maggior interesse scientifico e sui migliori standard di cura del tumore al seno.”