Bergamo: Al Papa Giovanni XXIII vaccinazioni anti Covid-19 anche domenica

175

Le vaccinazioni al Papa Giovanni XXIII di Bergamo si effettueranno anche di domenica. Si passa quindi a 230 vaccinazioni al giorno, 7 giorni su 7. L’ampliamento delle agende con l’aggiunta della domenica è stato deciso per venire incontro all’elevato numero di adesioni tra il personale. In meno di 48 ore dall’avvio del servizio di prenotazione telefonica, le prenotazioni avevano già superato quota 850 e sono in crescita. Per questo alla prenotazione telefonica si è deciso di attivare anche un indirizzo di posta elettronica dedicato e la possibilità di inserire direttamente le nuove prenotazioni da parte delle segreterie delle strutture sanitarie dei vari reparti. È inoltre stata avviata la vera e propria distribuzione delle fiale di vaccino alle strutture spoke del privato accreditato, che proseguirà per le prossime 3 settimane. Da lunedì 11 gennaio, un totale di 1.500 dosi a settimana sarà disponibile per essere ritirato da tutte le 18 strutture che fanno riferimento al Papa Giovanni; 4 le Case di cura destinatarie delle fiale: San Francesco; B. Palazzolo; Humanitas di Bergamo; Clinica Quarenghi di San Pellegrino Terme. A ricevere il vaccino dal Papa Giovanni anche 14 Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) della provincia.

Preliminare alla fase di distribuzione del vaccino è la fase di formazione per gli operatori dei 18 spoke che somministreranno il vaccino nelle proprie strutture. Da giovedì 7 gennaio sono presenti al Centro prelievi dell’Ospedale di Bergamo i primi medici e infermieri individuati da Case di cura ed RSA per la campagna vaccinale. A loro vengono trasmesse le competenze per gestire le diverse fasi del percorso vaccinale: l’organizzazione del triage, la gestione degli aspetti medici (anamnesi e consenso informato), la conservazione, diluizione e somministrazione del vaccino vero e proprio, l’utilizzo del software del sistema regionale per la gestione dei dati dei soggetti già vaccinati. Sabato 9 gennaio la somministrazione è stata dedicata ai medici di medicina generale, ai pediatri di libera scelta e ai medici di continuità assistenziale che operano nel territorio di afferenza dell’ASST. Infine, domenica 10 sono previste ulteriori 50 somministrazioni a operatori di ATS Bergamo.

“La campagna è ormai a regime”, dichiara il direttore generale del Papa Giovanni, Maria Beatrice Stasi. “È in corso un notevole impegno del personale dedicato ai vaccini, alla farmacia e alle prenotazioni. È necessario che il flusso delle dosi sia costante per completare in poche settimane il piano vaccini di cui il Papa Giovanni si è dotato per consentire un flusso continuo di prime dosi e delle seconde dosi che devono essere somministrate a distanza di 21 giorni e che vengono già direttamente ‘prenotate’. La parola d’ordine per noi è ‘pianificazione’, un sentito grazie alla Direzione Medica e alla Direzione delle Professioni Sanitarie sempre ‘sul pezzo’, con i farmacisti e il personale addetto alle prenotazioni, anche in questa importantissima sfida contro il Covid.”