Aumento casi Covid. Ibuprofene quasi introvabile

363

L’ibuprofene (meglio conosciuto come Brufen), antinfiammatorio e antidolorifico non steroideo, è diventato quasi introvabile a causa del suo largo consumo contro il Covid. “Il problema non riguarda soltanto Roma, ma a macchia di leopardo, tutta l’Italia. In questo momento infatti il farmaco non è reperibile presso l’azienda”, spiega Andrea Mandelli, presidente Federazione Ordini Farmacisti Italiani Fofi. L’ibuprofene, proprio per le proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche che vengono più comunemente indicati in caso di dolori muscolari, febbre, mal di testa, vale a dire i sintomi più lievi della variante Omicron del Covid, sembra diventato ormai introvabile. “È una carenza che ovviamente crea disagio ai pazienti ma non c’è nessun allarme – continua Mandelli – perché fortunatamente i farmacisti possono tamponare questa mancanza allestendo loro stessi il preparato dietro presentazione della ricetta medica.”