Associazione tra sintomi depressivi gravi e declino della funzione renale

169

Esiste un’associazione tra sintomi depressivi e diminuzione della funzionalità renale? Sembrerebbe proprio di sì, e a sostenerlo sono alcuni ricercatori del Nanfang Hospital, Cina. Per arrivare a queste conclusioni gli studiosi, coordinati dal dott. Xianhui Qin, hanno valutato le informazioni di 4.763 individui i cui reni erano sani quando si iscrissero al China Health and Retirement Longitudinal Study (CHARLS). Dall’analisi dei dati, si è evinto che all’inizio dello studio, il 39% dei partecipanti aveva sintomi depressivi elevati e durante un follow-up mediano di 4 anni, 260 partecipanti (6%) hanno sperimentato un rapido declino della funzione renale. I soggetti con sintomi depressivi frequenti avevano 1,4 volte più probabilità di sperimentare un rapido declino della funzione renale rispetto ai partecipanti con sintomi depressivi rari.

“Anche se il nostro studio non mostra una relazione di causalità, rivela un’associazione tra sintomi depressivi importanti e un rapido declino della funzione renale tra gli adulti cinesi con funzione renale normale. Se ulteriormente confermati, i nostri dati forniscono alcune prove per lo screening dei sintomi depressivi e interventi psicosociali efficaci per migliorare la prevenzione della CKD”, dichiara Xianhui Qin. La ricerca è stata pubblicata sul Clinical Journal of the American Society of Nephrology.