Asma moderato-grave: dupilumab efficace anche a lungo termine

143

In soggetti con asma moderato-grave, la somministrazione di un anticorpo monoclononale, il dupilumab, ha migliorato la funzione polmonare e la riduzione degli episodi asmatici fino a 3 anni. I dati sono stati presentati nel corso dell’edizione 2020 del Congresso Internazionale della European Respiratory Society (ERS), svoltasi in modalità virtuale. “Questi dati suggeriscono che dupilumab può rallentare il progressivo declino della funzione polmonare che si verifica in molti pazienti con asma da moderato a grave, come dimostrato dal miglioramento continuo della funzione polmonare fino a 3 anni”, spiega Michael Wechsler, direttore del National Jewish Cohen Family Asthma Institute di Denver, Colorado, e principale sperimentatore nello studio. “Inoltre, i pazienti trattati con dupilumab hanno mantenuto l’asma sotto controllo e ridotto gli attacchi gravi che possono portare anche al ricovero in ospedale. Questi risultati rafforzano l’importanza di dupilumab come opzione di trattamento continua e a lungo termine per migliorare la capacità dei pazienti di respirare e tenere l’asma sotto controllo; in particolare per quei pazienti che presentano più elevati livelli dei marcatori dell’infiammazione di tipo 2.”

I risultati presentati durante il Congresso ERS includono più di 2.200 pazienti che in precedenza hanno partecipato a studi clinici con dupilumab nell’asma, inclusi 3 studi registrativi della durata compresa tra 24-52 settimane; i pazienti sono entrati nello studio di estensione dopo aver terminato il trattamento con il farmaco o il placebo negli studi precedenti e sono stati trattati per un massimo di altri 2 anni, fornendo complessivamente fino a 3 anni di dati relativi al trattamento. Dall’analisi dei dati è emerso che i pazienti hanno registrato un miglioramento continuo della funzione polmonare a 96 settimane, misurato dalla variazione media del volume espiratorio forzato in un secondo (FEV1) rispetto al basale negli studi clinici iniziali nell’asma. I pazienti hanno inoltre mantenuto un basso indice di attacchi d’asma gravi (tasso annualizzato di riacutizzazioni gravi).

Dupilumab è un anticorpo monoclonale completamente umano che inibisce la segnalazione delle interleuchine 4 e 13 (IL-4 e IL-13). Dupilumab è approvato per il trattamento di alcune tipologie di pazienti con dermatite atopica e rinosinusite cronica con poliposi nasale in Europa, Stati Uniti, Giappone e altri Paesi nel mondo.