Anestesisti-rianimatori in prima linea contro il coronavirus

466

Riceviamo e pubblichiamo volentieri il comunicato della Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione, Terapia Intensiva (SIAARTI), a firma del presidente, prof.ssa Flavia Petrini.

“Siamo di fronte a un fenomeno nuovo contro il quale non bastano le armi farmacologiche e tecniche: il successo dipende anche dalle misure organizzative e di contenimento dei contagi che la rete sta gestendo con competenze avanzate ma anche con la capacità di far fronte al rimodellamento delle molte attività. Non è una battaglia facile perché accanto alle difficoltà cliniche (la necessità di garantire assistenza a tutte le patologie), si sovrappongono quelle logistico-organizzative e solo la sinergia tra colleghi e discipline può portarci a superare le criticità. È un momento in cui tutti i nostri gesti e le nostre azioni devono essere ben calibrati, ispirati alla massima sicurezza per evitare contaminazioni tra operatori che porterebbero all’isolamento e al conseguente indebolimento della macchina ospedaliera. Ancora una volta gli Anestesisti-Rianimatori sono ‘avanti’, magari senza tanti proclami ma con atti concreti ed efficaci. Il Presidente prof.ssa Flavia Petrini e il Consiglio Direttivo della SIAARTI (Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione, Terapia Intensiva) sono vicini ai colleghi Anestesisti-Rianimatori che in queste ore operano in vario modo, impegnandosi in tutto il Paese per garantire la migliore assistenza alle gravi insufficienze d’organo correlate alla epidemia da Covid-19, a partire da coloro al lavoro nelle aree più colpite.”